Barbe di frate o agretti: mille proprietà e…una ricetta senza glutine e vegan

Sembrano insipidi, eppure non lo sono affatto, perchè assorbono la sapidità del
Agrettiterreno in cui crescono, inoltre sono ricchi d’acqua e hanno ottime proprietà nutrizionali: dalle mie parti si chiamano agretti, altrove assumono anche altri nomi, come barbe di frate, o senape dei monaci, ma sono sempre loro, quei mazzetti di foglie sottili come degli aghi, di colore verde acceso che si trovano per un brevissimo periodo, a maggio. Si tratta di una pianta diffusa nel Mediterraneo, che cresce in cespugli e che preferisce i terreni sabbiosi e ricchi di sale -per questo motivo sono molto saporiti e non è necessario condirli ulteriormente!-.

Aghi sottili dalle mille proprietà!

Agretti

Gli agretti stimolano la diuresi e sono ricchi di vitamine A e B, sali minerali come potassio, calcio magnesio e ferro, infine, sono una miniera di fibre, quindi hanno anche un lieve effetto lassativo. La loro funzione depurativa li rende perfetti per chi, in questo periodo segue una dieta povera di calorie.

Come cucinarli?

Il presupposto vale per tutte le verdure e gli ortaggi: vanno consumati nel breve periodo, quindi, non fate rimanere nel frigo gli agretti per troppi giorni, perchè sono delicati e deperiscono molto facilmente!

Sciacquateli per bene più volte sotto l’acqua corrente (sono pieni di terra!) ed eliminate la parte  finale della radice. Ecco, ora sono pronti per essere consumati crudi, in insalata, conditi, possibilmente con del limone, così da assorbire il ferro in esso contenutio, oppure cotti al vapore, o, ancora, in pentola a pressione. Sono perfetti come ripieno di una “frittata”  di ceci, oppure… sono buonissimi con la polenta!

La mia ricetta

Ecco, io ve li propongo sottoforma di tortini! Ho usato la polenta integrale, così da aumentare l’apporto di fibre del piatto, poi l’ho unita agli agretti e gratinato tutto in forno: una ricetta semplicissima, gustosa e colorata! E mia sorella ha voluto dare il suo contributo, scegliendo il nome di questi tortini: li ha chiamati polentine! 😉 Carini, no?!

Polentine di agretti

Con le polentine agli agretti partecipo al 100% Gluten Free (fri)Day:

Gluten Free (fri)Day

Ecco la ricetta delle polentine agli agretti adatte a celiaci, vegani e intolleranti a uova, latte, soia e lievito...perchè Senza è buono!

Polentine di agretti

Polentine agli agretti senza glutine e vegan

Cosa mi serve?

dosi per 4 persone:

  • 165 gr di farina di mais integrale per polenta rapida (io ho usato metà dose contenuta nella confezione della Polenta Valsugana rapida integrale)
  • 650 ml di acqua
  • un pizzico di sale
  • un mazzetto abbondante di agretti
  • panatura di mais (io ho usato quella della De Cecco)
  • qualche cucchiaio di olio evo per gli stampini e per la superficie delle polentine

Come si fa?

Pulire per bene gli agretti, passandoli sotto l’acqua corrente più volte per eliminare i residui di terra; tagliare via la parte finale (la radice) e cuocere la verdura al vapore per circa 10-15 minuti. Lasciar raffreddare.

Preparare la polenta, seguendo le istruzioni riportate sulla confezione: far bollire l’acqua con un pizzico di sale, versare a pioggi la farina per polenta e mescolare con un cucchiaio di legno. Cuocere per qualche minuto. Unire gli agretti tagliuzzati e versare il composto negli stampini ( o in una teglia unica) unti di olio. Lasciar raffreddare per far compattare il tutto. Cospargere la superficie delle polentine con qualche cucchiaio di panatura di mais e qualche goccia di olio evo. Accendere il forno a 180° e far gratinare i tortini, finchè non avranno un bell’aspetto dorato!

Polentine di agretti

Polentine di agretti

Polentine di agretti

 

creative wordpress theme

Commenti (6)

  • Che posso dire amica mia: sono favolose! tu sai bene quanto io adori la polenta e gli agretti: un abbinamento perfetto che ho intenzione di portare in tavola al più presto!
    bravissima!

    Rispondi
    • Grazie Manu! Anche noi amiamo sia polenta che agretti e prima dell’arrivo del caldo torrido, ci siamo concesse queste polentine! 😉 bacioni, Leti

      Rispondi
  • pur essendo sicula e non avendo la polenta nel menù del quotidiano adoro al polenta, mia mamma ce la faceva sempre e ci sono affezionata! bellissimo il tuo accostamento, come al solito, baciuzzi cara!!

    Rispondi
    • Grazie carissima!!! A noi sono piaciute molto queste polentine! Baci baci,Leti

      Rispondi
  • Non conoscevo tutte le proprietà degli agretti . . . li sottovalutavo un sacco !
    Ottima ricetta ^_^

    Rispondi
    • Grazie mille, cara! Anche io li sottovalutavo, ma ora che so quanto fanno bene, ne mangio in quantità! 😉 Un bacio, Leti

      Rispondi